martedì 20 dicembre 2016

Nuovo ingegnere? Perugini si alza e se ne va



Potrebbe avere mille buoni motivi, l’assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica Aronne Perugini, per non partecipare al voto di una delibera di giunta. Potrebbe aver avuto un bisogno di alzarsi urgente, potrebbe avere avuto una chiamata a cui rispondere, potrebbe essersi ricordato di un impegno. Ma, essendo il voto di cui parliamo strettamente attinente al suo ufficio, pare strano che si sia alzato e se ne sia andato, come si evince dalla delibera in questione in cui il Segretario Generale verbalizza: “l’assessore Aronne Perugini si allontana dalla sala della riunione e non partecipa all’esame ed approvazione delle proposta”.
Si trattava dell’assunzione, tramite mobilità tra enti, di un ingegnere a rinforzare l’organico dell’Ufficio Tecnico Comunale. Perugini dovrebbe essere interessato, l’ufficio tecnico fa capo al suo assessorato prima di ogni altro. Perché mai avrà deciso di non partecipare al voto? Non lo so e non ho modo di chiederglielo, ma credo che, per la famosa trasparenza tanto invocata e inflazionata ma mai vista (forse proprio perché trasparente) una spiegazione ai cittadini andrebbe data.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.