giovedì 22 dicembre 2016

Torna il Presepe Vivente a Montegranaro. Il 26 al Campo Boario.



È molto ridotto rispetto alle edizioni precedenti, ma anche quest’anno a Montegranaro il Presepe Vivente ci sarà. Le associazioni aderenti all’Ente Presepe, come si ricorderà, a causa del terremoto hanno reputato troppo rischioso allestire la rappresentazione nel centro storico come ormai è tradizione, soprattutto perché, tutt’ora, non si ha un quadro preciso della situazione e della sussistenza di rischi reali. Quindi, onde evitare pericoli, si è deciso di soprassedere per quest’anno. Ma l’Ente Presepe non ha voluto far passare le Feste senza un qualcosa che riunisca e scaldi il cuore di Montegranaro, così, anche grazie alla ditta Caminonni che ha messo a disposizione il locale adiacente l’area, il Presepe ci sarà.
Sarà piccolo, solo la Natività vivente, ma sarà festa lo stesso. Il 26 Dicembre, Santo Stefano, presso i giardini del nuovo Campo Boario, sotto il Campo dei Tigli, i Montegranaresi troveranno la Capanna con dentro Gesù, Giuseppe e Maria, interpretati dai volontari delle Associazioni montegranaresi. Ci sarà il coro Quelli che Non solo Gospel a fare da sottofondo con il suo canto celestiale, anche alla Santa Messa prevista per le ore 16.30, che aprirà la festa. Ci saranno dolci di Natale e tanto calore.
Sarà un’occasione per ritrovarsi e farsi gli auguri, per fare festa e sentirsi comunità. Il Presepe Vivente, negli anni passati, è stato un formidabile collante per i Montegranaresi, che si sono ritrovati a collaborare gomito a gomito per un obiettivo comune, dimenticando dissapori e differenze. Anche quest’anno, seppure l’impegno è ridotto, il clima è lo stesso. Si lavora insieme, ci si sente parte di una Comunità. Almeno a Natale. E Natale è anche questo.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.