giovedì 5 gennaio 2017

Differenziare bene con le idee confuse del numero verde



Mi scrive una lettrice per raccontarmi la sua disavventura col numero verde del servizio smaltimento rifiuti di Montegranaro. La nostra amica, che chiameremo per comodità Maria, è una persona precisa e meticolosa. Deve buttare via delle vecchie cassette a nastro e, ritenendo che sia impossibile separare adeguatamente tutti i materiali, decide di inserirle nel secchio dell’indifferenziata ma, essendo un materiale particolare, le ripone in un sacchetto. Il mattino dopo, però, il sacchetto non viene ritirato.
Allora Maria chiama il numero verde per chiedere spiegazioni e l’operatore le risponde che il ritiro probabilmente non è stato effettuato perché il sacco non era trasparente. Maria è certa che lo fosse ma non si perde d’animo e rimette nel secchio grigio le musicassette per conferirle al ritiro successivo. Il sacchetto, però, non viene ritirato per la seconda volta. Maria ritelefona al numero verde e parla con un operatore diverso da quello precedente. L’operatore le spiega, al contrario del suo collega, che le musicassette vanno smontate, il nastro conferito con l’indifferenziata e l’involucro con la plastica. Maria, diligentemente, segue le istruzioni e mette i due materiali nel relativo bidone, sempre dentro un sacchetto trasparente. Il nastro, posto nel grigio, viene ritirato mentre gli involucri in plastica no.
Maria non si perde d’animo e richiama per la terza volta il numero verde, trovando un terzo operatore. Qeusti le spiega, con una terza versione, che gli involucri vanno nell’indifferenziata. Maria controbatte con fatto che i colleghi con cui aveva parlato in precedenza avevano detto altro, e l’uomo le chiede tempo e il numero di cellulare per richiamarla più tardi. Ma non la richiama più. Il giorno dopo la mamma di Maria incontra in strada gli operatori addetti al ritiro e chiede loro spiegazioni. Questi le spiegano che andava bene come erano state conferite le cassette la prima volta, vanno gentilmente con la signora fino a casa e si fanno consegnare gli involucri rimasti. Fine dell’odissea.
Io non ho saputo dire nulla a Maria, se non che è stata fortunata a poter parlare per ben tre volte col numero verde, cosa che non riesce a tutti.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.