sabato 25 febbraio 2017

Carnevale a Santa Maria. Si può fare ma resta la preoccupazione. L’edificio è pericoloso.



Stamattina, su Il Resto del Carlino, è uscita una notizia curiosa e, secondo me, molto importante che riporta ancora una volta alla ribalta la scuola di Santa Maria a Montegranaro. In sostanza le insegnanti del plesso, sembra sollecitate dalla Dirigente, hanno dato disposizione ai genitori dei piccoli alunni di non mandare a scuola i figli mascherati il prossimo martedì, ultimo giorno di Carnevale in cui, tradizionalmente, anche a scuola si fa un po’ di baldoria.
La reazione dei genitori non si è fatta attendere e quegli strali che ci saremmo aspettati per le note vicende legate alla sicurezza dell’edificio e, invece, non ci sono stati se non in minima parte, sono partiti con forza contro questo provvedimento giudicato irriguardoso delle tradizioni. Da qui alcuni genitori hanno raggiunto un accordo con il corpo insegnante: sarà possibile andare a scuola mascherati purchè con buon senso, evitando costumi ingombranti che creino impedimenti in caso di emergenza. Questo è quanto mi è stato comunicato stamattina da una rappresentante dei genitori che ha tenuto a precisare l’assoluta estraneità dell’Amministrazione Comunale in questa vicenda.
Il punto, però, riguarda ancora una volta la sicurezza ed è per questo che ne scrivo pur non avendone avuta, inizialmente, alcuna intenzione, vista l’apparente leggerezza dell’argomento. In realtà, però, l’argomento non è affatto leggero perché, a spingere le insegnanti, in un primo momento, a vietare le maschere e poi a consentirle ma in maniera ridotta, è la preoccupazione per quello che potrebbe accadere in caso di terremoto. È comprensibile la paura delle maestre, perché la scuola era, è e rimane un edificio ad alta vulnerabilità sismica, un edificio pericoloso. Ciononostante l’Amministrazione Comunale ha ritenuto di far proseguire le lezioni, assumendosi una responsabilità ben più grave di quella di vietare o consentire l’uso di costumi carnevaleschi. Questo episodio ci dà il netto senso della situazione e dello stato d’animo con cui si opera nella scuola di Santa Maria. E buon divertimento per Carnevale.

                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.