giovedì 16 febbraio 2017

Processionaria. I trattamenti a ottobre. A Montegranaro come siamo messi?



Tra poco vedremo il proliferare della processionaria, il pericoloso insetto che, coi primi tepori primaverili, scende dalle conifere per migrare e trasformarsi in farfalla. La processionaria va trattata obbligatoriamente dal proprietario dell’albero, sia esso pubblico o privato. Il periodo ideale per tale trattamento disinfestante è l’autunno ma, se non è stato fatto, occorre intervenire diversamente con la cattura delle larve.
Non mi risulta che a Montegranaro siano stati deliberati trattamenti di questo tipo per cui occorre che il Comune di attivi immediatamente per controllare la presenza dei nidi sul proprio patrimonio arboreo e distruggerli prima che i bruchi inizino la migrazione verso il terreno, altrimenti la loro eliminazione diventerebbe più complessa. Idem dicasi per i privati che possiedano pini.  
Va comunque raccomandato ai cittadini di evitare il contatto con questi bruchi e, soprattutto, di fare molta attenzione agli animali domestici, specie i cani che, se venissero in contatto con la processionaria, rischierebbero addirittura la vita.
                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.