sabato 25 febbraio 2017

Scaduto l’ultimatum di Bigioni. Un silenzio da Mezzogiorno di fuoco.



Non so a voi ma a me fischiano le orecchie. Scadeva ieri l’”ultimatum” degli imprenditori, capitanati da Ronny Bigioni, che chiedevano a gran voce al Comune di Montegranaro una soluzione tempestiva per la situazione delle strade groviera del Villaggio Del Lavoro. Ciononostante vige il silenzio più assoluto; silenzio da parte degli imprenditori che aspettavano una risposta e, almeno a quanto sappiamo, non l’hanno avuta e silenzio da parte dell’Amministrazione Comunale che, dopo aver dichiarato questo e quell’altro e lanciato accuse in ogni direzione, tace sull’argomento da diversi giorni.
Che sta succedendo? Speriamo di saperlo quanto prima, anche perché questo silenzio non è affatto bello. È un silenzio che potrebbe significare tante cose che non sto qui a enumerare, ma è un silenzio che fa davvero male alle orecchie dopo il gran baccano delle ultime settimane. Anche perché, se il problema riguarda prevalentemente chi possiede un’azienda con sede nella lottizzazione incriminata, si riflette su tutto il paese di Montegranaro che ha, nel Villaggio del Lavoro, la sua porta principale, il suo biglietto da visita, il suo manifesto. E le condizioni in cui versa danno l’esatta immagine di un paese allo sfascio. Se ci sta bene così…
                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.