venerdì 3 marzo 2017

Domani in scena il Consiglio Comunale Show sulla crisi



Dicono che non deve essere una passerella ma la fanno in teatro, la seduta del Consiglio Comunale di Montegranaro aperta sul tema della crisi del settore calzaturiero, come se fosse attesa chissà quale folla oceanica o come se fosse necessario dare un palcoscenico agli attori di un comparto industriale che tutto fa meno che pantomime. Un Consiglio Comunale convocato sulla scorta di un suggerimento della CGIL, al quale certamente le associazioni di categoria non potevano negarsi ma che lascia tante perplessità. E la più grande è questa: che potere potrà mai avere un Consiglio Comunale per influenzare l’evoluzione di una crisi che investe settori e fattori su scala macroeconomica?
Al momento possiamo solo attendere e vedere cosa verrà fuori dalla seduta di domattina. Quello che però è certo è che questa iniziativa arriva dopo tre anni di amministrazione in cui non si è fatto nulla, ma davvero nulla, per sostenere il comparto calzaturiero. Non si è nemmeno approfittato della presidenza della Provincia, per quel poco che potesse contare, quando era ancora in mano al nostro assessore ai lavori pubblici. Non si è mosso un dito o spesa una parola per coinvolgere le istituzioni regionali e nazionali che, pure, dovrebbero essere referenti in quanto rappresentanti degli stessi partiti che governano Montegranaro.
Ora speriamo che domani si inverta la tendenza e che si cerchi davvero di fare qualcosa. E quel qualcosa potrebbe essere anche l’asfaltare le strade della zona industriale o trovare modi per sostenere il credito tramite fondi europei. Non è grande il raggio d’azione di un Comune, ma fino a oggi non ci si è neanche pensato. Chissà che da domani non si cominci. Speriamo.
                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.