venerdì 31 marzo 2017

Mensa: non può essere sempre colpa dei dipendenti. Responsabilità politiche. I sindacati dove sono?




C’era da scommetterci. La colpa è dei dipendenti, come sempre del resto. In Italia funziona così, la colpa è sempre dell’anello più debole, e non si vede perché a Montegranaro si debba fare eccezione. Quindi se alla mensa è stato servito cibo avariato o yogurt scaduto la colpa è di chi lo ha servito.
E invece no, è troppo facile così. Ci deve essere un sistema di controllo che funzioni e assicuri che queste cose non accadano. Non è possibile dare l’intera responsabilità a un operatore che prende il materiale e lo porta alla fase successiva, che sia la preparazione o lo sporzionamento. Ci debbono essere controlli incrociati, ci deve essere un sistema a garanzia della qualità del servizio. Dato che questo sistema non c’è, la responsabilità è politica e non dell’operatore.
Non è giusto che ne faccia le spese il lavoratore, la figura più debole di tutta la catena. Si faccia autocritica al vertice e ci si assumano le responsabilità. E i sindacati si sveglino, anziché pretendere Consigli Comunali show, tutelino davvero i lavoratori.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.