lunedì 20 marzo 2017

Scuola Santa Maria. Quando arrivano i soldi?



A novembre scorso sembrava stessero per arrivare, i 580.000 Euro della Regione Marche per “sistemare” da un punto di vista sismico la scuola di Santa Maria, a Montegranaro. In realtà “sistemare” è una parola grossa, visto che, con l’intervento che si intende mettere in campo, si porterebbe l’indice di vulnerabilità sismica a 0.75, quindi ben al di sotto dall’1.00 ottimale. Ma questo sembra bastare all’Amministrazione Comunale. E sembra bastare anche ai genitori degli alunni che frequentano il plesso, visto che nessuno o quasi ha alzato una voce o speso una parola per chiedere maggiore sicurezza.
Il fatto è, però, che siamo quasi alla fine di marzo e mancano un paio di mesi alla fine della scuola. Però di questi 580.000 Euro ancora non c’è traccia. “Cercheremo di fare coincidere l’inizio dei lavori con la fine dell’anno scolastico, anche se l’intervento è sostanzioso e servirà tempo” diceva Ediana Mancini il 12 novembre 2016 e aggiungeva: “stiamo aspettando che il Ministero eroghi le risorse per fare la gara di appalto, che dovrà essere espletata entro fine marzo”. A fine marzo ci siamo, ma della gara d’appalto non si parla. Non ne parla il Sindaco, non ne parlano gli assessori, silenzio assoluto da parte dei genitori, del Consiglio di Istituto e dell’Istituto stesso che, del resto, sta accettando supinamente ogni decisione del Comune fin dall’insediamento della nuova dirigente.
Se è vero come è vero, e come afferma la stessa Mancini, che l’intervento è “sostanzioso”, c’è da chiedersi quando si pensa di cominciare e, soprattutto, quando si pensa di finire. Il rischio, secondo me, è che si arrivi lunghi con l’inizio del prossimo anno scolastico. Al che sarà tutta da vedere. Ma non c’è fretta.
                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.