giovedì 16 marzo 2017

Viale Gramsci. Il Comune dimentica i residenti.



Riguardo l’intervento su viale Gramsci, il Comune di Montegranaro, con grande sforzo, vista la naturale repulsione per la partecipazione, ha rivisto il progetto sulla base dei suggerimenti dei commercianti; poi ha incontrato i commercianti per illustrare le modalità di intervento e la gestione del traffico durante il cantiere. Lunedì prossimo dovrebbero partire i lavori. Ma nessuno si è preso la briga di incontrare i residenti.
Il cantiere porterà disagi facilmente immaginabili per chi vive nel centro storico. Verranno a mancare numerosi parcheggi, la viabilità verrà modificata. Ma a nessuno ritiene importante ascoltare i residenti, sentire gli eventuali suggerimenti, capirne le esigenze. Non ci si è presi nemmeno la briga di informarli su quello che succederà, su come dovranno organizzarsi da lunedì fino alla fine dei lavori.
Eppure c’erano più di mille firme sulla petizione contraria al progetto. Certamente non erano stati solo i commercianti a firmare. Io stesso ho raccolto centinaia di firme, provenienti da normali cittadini. Ma i cittadini del centro storico, singoli, soli, sparpagliati tra le viette del paese vecchio, non organizzati, non sembrano avere voce in capitolo. Del resto non l’hanno mai avuta, perché mai dargliene proprio ora? Hanno ascoltato i commercianti che si sono detti contenti. I normali cittadini si adeguino.
                                      
Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.