giovedì 13 aprile 2017

Finalmente l’asfalto in zona industriale. Impegno rispettato? No, vittoria del pressing degli imprenditori.



Fa sorridere leggere i soliti toni trionfalistici usati su Facebook dal Vicesindaco Ubaldi, in questo caso a proposito della partenza dei lavori di rifacimento del manto stradale nella zona industriale del Chienti, a Montegranaro. Per carità, si tratta di un’operazione ben congeniata, a quanto si è potuto apprendere da Il Resto del Carlino, e il risultato sarà senz’altro apprezzabile dopo anni di sofferenze per gli imprenditori, i lavoratori e gli stessi clienti costretti a transitare in strade irriconoscibili come tali. Ma c’è poco da autoincensarsi, esercizio in cui il nostro Vicesindaco è un campione assoluto.
È innegabile, infatti, che l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale scaturisca dal pressing operato soprattutto dagli imprenditori montegranaresi, con in capo Dino Bigioni, che hanno condotto una battaglia importante e ora incassano il premio. È difficile pensare che si potesse giungere a una soluzione rapida senza l’intervento pesante dei calzaturieri che, sostanzialmente, hanno messo spalle al muro il Comune costringendolo ad agire. Ricordiamo bene le precedenti affermazioni rinunciataria di Aronne Perugini, che ha sempre affermato l’impossibilità di riuscire in questa operazione salvo poi riuscirci e contraddire se stesso.
Bene, quindi, perché la vittoria è per Montegranaro che, finalmente, acquista la decenza di una delle sue porte di ingresso principali ed elimina un elemento di autentica vergogna nei confronti di chi volesse recarsi sul suolo cittadino per turismo o acquisti. Ma la solita medaglia lasciamola stare o, se proprio la vogliamo assegnare, diamola agli imprenditori montegranaresi.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.