venerdì 21 aprile 2017

Gismondi contrattacca Ubaldi e ci va duro. Il comunicato dell’ex Sindaco di Montegranaro


Ricevo e pubblico

Ancora una volta mi tocca rispondere alle accuse personali mosse, nei miei confronti, dal vice sindaco di Montegranaro (coalizione a guida Partito Democratico) il quale, non avendo argomenti politici da poter mettere in campo, considerata la sua arcinota incapacità amministrativa, prova ad attaccarmi sul lato personale.
Capisco la tua rabbia, caro vicesindaco e ne comprendo anche  tutte le motivazioni, perché passare da Alleanza Nazionale, (tradendo ovviamente gli amici con cui andavi in pellegrinaggio a Predappio, con tanto di saluti romani davanti alla tomba del Duce), alla guida di una città insieme alla sinistra, non è cosa da tutti, ma ha senz’altro comportato il soddisfacimento delle tue ambizioni personali… tradotto: una  poltrona per te, con l’aggravante di distruggere negli anni quel gruppo storico  che ti ha sempre accompagnato.
Devo ricordarti altresì, poiché sembra che te ne sia dimenticato, che insieme abbiamo amministrato la nostra città per tanti anni, con Gianni Basso, Graziano Di Battista, Endrio Mancini, Annalina Zincarini, Mauro Lucentini, Luigi Catini (marito dell'attuale sindaco), Luigi Berdini, ecc. ed anche allora ricoprivi la carica di vicesindaco! Rimango basito quando fai finta di non ricordare il tuo passato. La differenza rispetto ad allora è che oggi, vista l'inconsistenza del PD, il tuo ruolo di vicesindaco è diventato determinante in tutte quelle scelte che si sono dimostrate scellerate per Montegranaro, divenuta, ahimè, la città degli immigrati, delle tasse (tra le più alte del territorio), dei bidoni dei rifiuti risuscitati, del degrado e dei furti.
Le telecamere da te installate, non solo non servono come deterrente alla piccola criminalità (dato che i furti sono aumentati) come ti avevamo già preannunciato in consiglio comunale, ma non servono nemmeno per le indagini, dato che le immagini che trasmettono sono di pessima qualità. Montegranaro, ti ricordo, quando era amministrata da noi, era diventata il fiore all'occhiello del Fermano e i nostri progetti e le nostre idee erano un faro per il territorio. Ora c'è il degrado assoluto.
Immagino che la tua mossa nell'attaccarmi sia quella di sperare per l'ennesima volta di poter diventare il candidato sindaco (questa volta con la sinistra) ma, credimi, tu sarai destinato a rimanere l'eterno secondo. Comprendo il tuo stato d'animo, essere sempre il vice di qualcuno non è gratificante, però questo sarà il tuo destino e ti informo che, dalle notizie che mi arrivano, nemmeno i tuoi attuali colleghi ti considerano adatto per tale incarico.
Nei due anni che ti rimangono da amministrare (ammesso che arriviate alla fine)  concentrati di più sulle questioni serie (che non sono certamente il marciapiede di Viale Gramsci e la tensostruttura per il calcetto) e cerca di dare delle risposte ai tanti problemi che affliggono il nostro paese, dimenticando per un po’  il  livore e la cattiveria che hai sempre dimostrato nei miei confronti.

Gastone Gismondi

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.