venerdì 14 aprile 2017

Il giardino del paese invaso dalle erbacce. Spendere soldi senza manutenzione è scriteriato.



Ci hanno speso parecchi soldini, due anni fa, per rifare il giardino di viale Gramsci. Certo, l’intervento era indispensabile per fermare la frana, e non è neanche certo che ci si sia riusciti, però c’è stata l’inaugurazione in pompa magna con tanto di foto ricordo e un gran sbrodolarsi per questo intervento che era più una manutenzione che un’opera vera e propria. Se guardate le foto che corredano questo articolo vedrete come si presentava il giardino principale di Montegranaro ieri, Giovedì Santo, giornata di vacanza per i bambini, giornata in cui si presuppone che la gente frequenti i luoghi di aggregazione cittadina come questo.
Le erbacce sono più alte delle siepi. C’è sporco dappertutto. Ci sono alberelli e arbusti decorativi letteralmente soffocati dalla vegetazione spontanea che cresce rigogliosa perché nessuno va a toglierla. Tutto questo lo notiamo mentre stanno procedendo i lavori per il rifacimento dell’altra metà del viale, il marciapiede a ridosso dell’abitato. E a me sorge una domanda: a che serve spendere soldi se poi non si fa nemmeno l’ordinaria manutenzione del bene che si crea? Come sarà questo luogo tra un paio d’anni, se la cura che se ha è questa? Ai posteri l’ardua sentenza.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.