sabato 29 aprile 2017

UDICON scrive a Tennacola. Ora attendiamo chiarimenti.


È di oggi la missiva che l’UDICON, l’associazione di consumatori presieduta nelle Marche dal Montegranarese Giovanni Battista Mariani, ha inviato all’Acquedotto del Tennacola per chiedere chiarimenti circa l’applicazione della quota di partecipazione alle spese di depurazione delle acque fornite agli utenti su tutte le bollette arrivate in questi ultimi giorni a Montegranaro. Si potrebbe trattare di una richiesta illegittima in quanto, come abbiamo già scritto in precedenza (vedi articolo) una sentenza della Corte Costituzionale stabilisce che il contributo non è dovuto da chi non usufruisce del servizio. Essendo l’UDICON a conoscenza del fatto che alcuni depuratori del territorio cittadino montegranarese non sarebbero in funzione, tale applicazione sarebbe, appunto non legittima. Ora si attende la risposta del Tennacola. Mariani ha anche interessato il Comune di Montegranaro per la vicenda e ci si aspetterebbe che anche il governo cittadino intervenga per fare chiarezza. Vi terremo informati.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.