mercoledì 3 maggio 2017

Basso Quello Alto si redime e dice basta alle tifoserie il politica.




Mi segnalano che l’assessore all’ambiente Roberto Basso abbia scritto sul suo profilo Facebook queste parole: “La politica sta indubbiamente diventando come il calcio, tifoserie su tifoserie, ultras, tutti che hanno ragione su tutti cercando di screditare gli altri con insulti personali e cori razziali”. Dico mi segnalano perché l’assessore mi ha bloccato e quindi non posso verificare. La fonte, comunque, è attendibile e, qualora mi avessero informato male, mi scuso fin d’ora.
Non posso che compiacermi di questo mutato atteggiamento del nostro giovane assessore. Provenendo da lui, queste parole, acquistano peso maggiore, visto che, almeno per quanto mi riguarda, gli insulti peggiori li ho ricevuti proprio sulla sua pagina Facebook dalla sua tifoseria, rimanendo sul tema trattato dall’assessore.
Ricordo anche le danze di Veregra Street dell’anno scorso, in cui il nostro invitava la folla a seguirlo al grido di “chi non salta Craia è”. Quindi, se l’ex segretario del PD montegranarese ha deciso di cambiare atteggiamento verso comportamenti più civili e consoni al suo ruolo istituzionale, non posso che rallegrarmi. Significherebbe navigare verso giorni migliori, visto che la pratica dell’attacco personale e dell’insulto è largamente utilizzata dalla sua coalizione e dai relativi “tifosi”. Bravo Basso, quindi, nella speranza che questo buon proposito non faccia la fine che fanno di solito i buoni propositi.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.