sabato 27 maggio 2017

Il Sindaco ritardatario, l'Amatori Pescara e la barzelletta degli anacoreti



Bella l’uscita di Ediana Mancini, Sindaco di Montegranaro, che stamattina sul giornale si inalbera e difende Montegranaro contro le ingiurie del Presidente dell’Amatori Pescara basket. Vedere un sindaco che si erige a difensore dell’onore del proprio paese è sempre una cosa buona e ho apprezzato. Solo che arriva tardi, ma tanto tardi. Arriva dopo che le acque si sono calmate, di più, si sono ritirate. Arriva dopo che il campo ha fatto già giustizia, dopo che la Poderosa ha dimostrato la superiorità che doveva dimostrare, sia atleticamente che moralmente. Arriva dopo che i tifosi montegranaresi hanno dato uno splendido esempio di maturità e civiltà non cadendo nel tranello delle provocazioni dei Pescaresi. Insomma, se ne è accorta tardi.
Somiglia alla vecchia barzelletta dei tre anacoreti. Per chi non la sapesse ve la racconto: c’è un anacoreta che decide di issarsi sopra uno sperone di roccia per meditare. Passa un anno e un altro anacoreta decide di issarsi su un altro sperone di roccia, distante un chilometro, e si mette anche lui a meditare. Un anno dopo arriva un terzo anacoreta che si issa su uno sperone di roccia lontano un chilometro dagli altri due e si mette a meditare. Passa un anno e il secondo anacoreta dice al terzo: “hai detto qualche cosa?”. Passa un anno e il terzo anacoreta risponde: “no, io non ho parlato”. Passa un altro anno e il primo anacoreta esclama: “se siete venuti qui per chiacchierare è meglio che andate da un’altra parte”.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.