lunedì 15 maggio 2017

Slotmob a Montegranaro. Convegno su come intervenire per limitare i danni del gioco d’azzardo diffuso



La diffusione capillare e la facilitazione all’accesso al gioco d’azzardo in tutte le sue forme sta diventando un problema sociale estremamente rilevante, i cui danni risultano enormi sia sulle persone colpite da ludopatia che sulla stessa società. Consapevoli del problema, diverse associazioni montegranaresi si sono unite in un coordinamento denominato “Slotmob Montegranaro” per combattere il fenomeno e trovare soluzioni valide ad arginarne gli effetti nefasti.  
Paolo Nanni
Associazione Granarium, Azione Cattolica, Caritas Montegranaro, Gruppo Scout Montegranaro 1, Movimento dei focolari, Spazio Famiglia stanno lavorando già dal 2014 sulla questione: hanno già promosso due “slotmob”, ossia eventi di consumo critico in bar senza slot e ora propongono un convegno dal titolo “Economia del gioco d’azzardo: ricchezze e povertà”, fissato per venerdì 19 maggio alle ore 21.15 presso la sala consiliare di Palazzo Francescani.

Nicola Matteucci, docente di Economia Applicata all’Università Politecnica delle Marche e Paolo Nanni, esperto in comunicazione del dipartimento dipendenze patologiche dell’Asur unica regionale, tratteranno il tema del degrado economico che consegue al fenomeno della diffusione del gioco d’azzardo. Alla luce della nuova legge regionale in materia, verranno analizzate le possibilità di intervento regolamentare per arginare la ludopatia e l’accesso al gioco. Durante l’incontro verranno presentati i migliori slogan realizzati dai ragazzi delle terze classi delle Scuole Medie montegranaresi.


È un’iniziativa importante, che gode del patrocinio del Comune di Montegranaro che si spera faccia tesoro della discussione e si adoperi, per quanto in suo potere, per produrre ogni sorta di impedimento alla diffusione di questo pericolosissimo fenomeno sociale.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.