venerdì 30 giugno 2017

SAN GIUSTO SOTTERRANEA - Iniziamo il viaggio esplorativo nelle grotte artificiali del Centro Storico.


Il team di esplorazione degli ipogei a Montegranaro con Dino Gazzani (secondo da sinistra) e Massimo Spagnoli (secondo da destra)

Riceviamo e pubblichiamo

L'appuntamento con i Convivi Sangiustesi ci porta questa volta ad esplorare il sottosuolo del nostro centro storico, per riscoprire quel mondo segreto che si cela nel cuore del paese e di cui non si conosce ancora l'esistenza. Volgere sguardo al nostro intorno solo in maniera lineare, ad altezza degli occhi è cosa comune nel nostro quotidiano senza pensare invece che le vicende storiche delle nostre città e dei nostri paesi si sono caratterizzate anche per quanto nei secoli andati accadde nel sottosuolo, veri e propri alveari di cunicoli e ambienti, talvolta adibiti a strategiche vie di fuga, molto più frequentemente e verosimilmente usati per conservare al meglio le derrate alimentari.
Con l'aiuto di tecnici esperti cercheremo di saperne di più e riscoprire  quel mondo nascosto che è sotto di noi e che tutti i giorni inconsapevolmente attraversiamo .

Relatori dell'incontro :
Andrea Paoletti - Geologo  Presentazione del progetto di censimento e rilevamento delle “grotte” di Monte San Giusto: Dove ? Come? Perchè? cenni sulle informazioni disponibili in ambito centro storico.
Dino Gazzani – Geologo  Montegranaro sotterranea. Lineamenti del sottosuolo nell'antichità
Luigi Morgoni. – Geologo -  Le Grotte di Montelupone, pagine del sottosuolo.
Massimo Spagnoli – Speleologo .Attività del Gruppo Speleo Cavità Artificiali del CAI di Fermo (Acquedotto Romano Fermo – Castello di Grottammare ed altro...).

Cenni biografici dei relatori

Andrea Paoletti,  sangiustese, Geologo libero professionista dal 1986.
Impegnato nelle problematiche connesse alle pericolosità ed ai rischi idrogeologici del territorio comunale di Monte San Giusto, in qualità di Consigliere Comunale Delegato e di Assessore ha seguito negli anni ’80 le questioni inerenti i fenomeni franosi delle zone Via Carducci-Via Pascoli e Via S. Giuseppe avviate a risoluzione con specifici lavori di consolidamento.
Coordinatore responsabile e e co-redattore dei recenti Studi di Microzonazione Sismica di 1° Livello (2014) del Comune di Monte San Giusto 
Dino Gazzani è un geologo libero professionista dal 1997 e una guida ambientale escursionistica dal 2008. Co-redattore degli Studi di Microzonazione Sismica di 1° Livello del Comune di Monte San Giusto.  E' uno dei soci fondatori dell'Associazione Culturale Arkéo di Montegranaro che, insieme alla concittadina Libera Comunità il Labirinto, ha collaborato con il Gruppo Speleologico del CAI di Fermo nell'esplorazione degli ipogei di Montegranaro iniziata nel 2012 ed ancora da terminare. I risultati della prima fase di esplorazione sono stati pubblicati, con il finanziamento del Comune di Montegranaro, nel volume Montegranaro sotterranea.
Luigi Morgoni è un professionista che opera da 37 anni come geologo. È un appassionato del mondo sotterraneo, ha praticato la speleologia carsica e si interessa di speleologia urbana delle cavità artificiali. Ha contribuito alla ideazione, realizzazione ed ora al mantenimento delle gallerie drenanti con cui è stato consolidato l’abitato di Montelupone. Come ricercatore dell’Osservatorio Geofisico di Macerata ha avviato la rete sismometrica marchigiana in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica. Conta al suo attivo numerose pubblicazioni.
Massimo Spagnoli - Speleologo, esploratore del sotterraneo, coordinatore del Gruppo Speleologico Cavità Artificiali CAI Fermo, accompagnatore nazionale di escursionismo.
Dopo ininterrotte ricerche ed esplorazioni nel sottosuolo, insieme al Gruppo, ha censito e catalogato tutti gli acquedotti romani e medioevali della città di Firmum Picenum, continuando l’attività di ricognizione nelle opere sotterranee ed ipogei dei paesi e castelli piceni, riportate in diversi volumi
Percorrendo in tanti anni i monti Umbro-Marchigiani, ha pubblicato varie tesi storiche nei  Quaderni      delle Marche.                                            

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.