venerdì 30 giugno 2017

Vissosteniano sostiene Visso sul serio. Le iniziative che servono davvero.

Creare iniziative intorno al terremoto è sempre cosa positiva, sia che queste servano solo per tenere accese le luci sull’argomento, come può essere la serie di concerti alpestri voluta da Neri Marcorè, sia che portino vantaggi più concreti e tangibili alle popolazioni e alle città colpite dal sisma, come l’impegno della Nazionale Italiana Terremotati o la grande festa di Tutti Agibili Per Un Giorno. In questo quadro si inserisce Vissosteniamo, un progetto nato per sostenere la comunità vissana raccogliendo fondi tramite eventi studiato ad hoc, fondi da destinarsi al finanziamento di iniziative atte alla rinascita del paese.
Il primo evento, svoltosi l’11 giugno scorso ai giardini di Visso, è stato un grande successo: oltre duemila persone presenti e 3750 Euro raccolti tramite le offerte volontarie di chi ha partecipato, soldi che sono poi stati consegnati alle attività commerciali di Visso. Il perché di questa destinazione è semplice: non può esistere una comunità senza tessuto economico e sostenere e incentivare le attività è fondamentale per far tornare viva la città.
La festa è stata bella è partecipata, dicevamo, ma per realizzarla è occorso un grande impegno da parte degli organizzatori che si sono occupati in prima persona di tutta la logistica, chiudendo e controllando le strade, monitorando le zone rosse, facendo pubblicità. Ma si sono anche fatti aiutare, i volontari vissani: la Croce Rossa Italiana ha fornito il pulmino per il servizio navetta, Sibillini LAb ha offerto le magliette dello staff e la proloco di Visso si è occupata dei permessi e della SIAE. Una bella sinergia che ha portato a un ottimo risultato, concreto e tangibile.
Così, sulla scorta di questo, si sta già lavorando sul prossimo evento, che è previsto per il 2 e 3 settembre. Al momento il programma non è stato definito ma rimangono invariati gli intenti: sostenere economicamente chi mantiene Visso viva. E noi non possiamo che sostenere questi splendidi ragazzi, così determinati e innamorati della loro terra.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.