martedì 11 luglio 2017

ANTINCENDIO BOSCHIVO: MOZIONE REGIONALE DI FRATELLI D'ITALIA PER DOTARE IL CORPO DEI VIGILI DEL FUOCO DI MEZZI ADEGUATI



ELENA LEONARDI:  SI ATTIVINO LE RISORSE ED IL PERSONALE ADEGUATO PER SCONGIURARE ULTERIORI PERDITE DI PATRIMONIO BOSCHIVO


Riceviamo e pubblichiamo
 
Depositata in Regione una mozione di Elena Leonardi, capogruppo di Fratelli d'Italia – A.N. , avente il seguente titolo:  " I boschi marchigiani bruciano, Regione senza mezzi antincendio: si dia concreta attuazione alla Convenzione quadro tra Regione, Ministero e Corpo dei Vigili del Fuoco". La problematica è sorta in questi ultimi giorni quando un vasto incendio ha devastato una grande area boschiva nel territorio dell'urbinate e di Serra San Quirico.
Accogliendo l'appello del sindacato Conapo, dei Vigili del Fuoco, il capogruppo Leonardi si è attivata con un atto regionale nel quale si evidenziano delle criticità che devono essere prontamente risolte. Un problema sta nel fatto che la Regione non si è ancora dotata  del mezzo aereo antincendio e non ha ancora reso operativo il potenziamento delle squadre di terra  dei Vigili del Fuoco, di fronte ad una siccità senza precedenti e con incendi quotidiani. Altro aspetto è che il riordino del Corpo Forestale dello Stato e il passaggio di competenze in materia di antincendio boschivo ai Vigili del Fuoco doveva essere supportato anche con un passaggio di sufficiente personale e di mezzi già appartenenti all'ex CFS, cosa che non è avvenuta. La Leonardi ricorda le parole del Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, che nelle scorse settimane ha denunciato il fatto che ci sono alcune regioni italiane che ancora non si sono dotate di una propria flotta antincendio: un richiamo particolare è stato rivolto alle regioni Abruzzo, Molise, Marche, Umbria, Sicilia e Basilicata.
Dei 550.000 euro stanziati a seguito della Convenzione Quadro con Vigili del Fuoco e Prefettura, in realtà purtroppo solo 267.000 euro parrebbero essere stati stanziati, con un impegno formale, mentre altri 283.000 rimangono ancora sulla carta.
Il capogruppo di Fratelli d'Italia chiede, nella sua mozione, alla Regione di attivarsi concretamente per dotare il Corpo dei Vigili del Fuoco, a seguito della Convenzione ratificata con gli organi competenti, dei mezzi aerei antincendio boschivo, inoltre di di rendere operativo al più presto il potenziamento delle squadre di terra dei Vigili del Fuoco mediante completa prevista copertura finanziaria.
Per la Leonardi occorre  dare seguito all'impiego anche dei mezzi in passato usati dall'ex Corpo Forestale dello Stato che sono attualmente disponibili per il Corpo dei Vigili del Fuoco ma attualmente fermi in attesa di ordinaria manutenzione. Il tutto entro un breve lasso di tempo: il forte caldo, la pesante siccità ed i venti intensi giocano a sfavore del patrimonio boschivo e dell'incolumità dei cittadini di molte zone marchigiane.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.