lunedì 31 luglio 2017

Trasporto scolastico: tariffe invariate (per ora) e appalto scaduto.



A lanciare l’allarme, dal suo profilo Facebook, è Mauro Raparo, responsabile trasporti pubblici dell’Udicon Marche, l’associazione di consumatori che si è occupata già tempo fa della questione delle tariffe per il trasporto scolastico. Raparo ricorda che, allo stato attuale, le tariffe per la tratta Montegranaro-Fermo non sono mai state modificate nonostante sia stato appurato l’errore per eccesso che fa aumentare il costo del trasporto immotivatamente. Infatti il costo è stato calcolato su un chilometraggio sbagliato, che tiene conto del tragitto sul vecchio percorso anziché l’uso della strada “mezzina” che lo accorcia in maniera sensibile.
Se l’anno passato la Regione Marche aveva rinunciato a far ritoccare le tariffe in quanto non era sembrato opportuno effettuare modifiche ad anno scolastico iniziato, oggi, prima che inizi, sarebbe logico e auspicabile che i costi vengano aggiustati secondo il chilometraggio reale, permettendo alle famiglie degli studenti un risparmio sensibile che, comunque, è dovuto. È sempre, comunque, possibile un’azione risarcitoria per gli anni scolastici passati per i quali si è pagato ingiustamente di più. E, se non si muoverà nulla, si rischierà di pagare più del dovuto anche quest’anno.
Oltretutto va ricordato che l’appalto alla Steat è scaduto e dovrebbe essere indetta una nuova gara ma, stando tutto fermo a poco più di un mese dall’inizio del nuovo anno scolastico, è facile supporre che si prorogherà il vecchio incarico. Ecco quindi che si rende necessario intervenire sulle tariffe. Raparo scriverà alla Regione Marche nei prossimi giorni per sollecitare un intervento risolutorio.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.