giovedì 10 agosto 2017

A Visso gara di impegno e amore per la terra. Eventi a profusione. A settembre torna Vissosteniamo.




Dopo lo straordinario successo dell’evento di maggio, torna a settembre Vissosteniamo, l’iniziativa dei Vissani irriducibili per far tornare a vivere la loro amata Visso. Questa volta c’è un sottotitolo, La Magia dei Sibillini, che apre a un mondo immaginario immenso, fatto di leggende, sapori e immagini meravigliose. Il 2 e il 3 settembre ci sarà una due giorni di festa con musica, cibo e spettacoli che seguirà di pochi giorni l’altra festa di cui abbiamo già parlato, Gusto, che avrà luogo il 19 e 20 agosto. Una sequenza di iniziative che tendono a tenere viva questa splendida città, perla dei Sibillini e capitale dell’Alto Nera, ferita ma non uccisa dal terremoto.
Vissosteniamo avrà come teatro il laghetto di Visso, luogo suggestivo e vicino a quel centro storico martoriato e ancora sanguinante. Il programma è ricco di attrattive, come i ghiotti stand gastronomici pieni di tipicità dell’Alto Nera, e particolarità davvero magiche, come Le Fate dei Tarocchi o gli sputafuoco della Compagnia Teatrale In Flames per finire con l’incontro con gli amici de La Rucola, Simonetta Borgiani e Fernando Pallocchini, che ci parleranno di "Sibilla o… storie sibilline?". Tutto questo il sabato.
Domenica si fa il bis per parlare e vedere la pecora sopravissana e l’“Opera Buffa Teatro - Che cos'é l'amor: mimo/comico/poetico, ovviamente tra musica live, cibo e spensieratezza. Tutto però serve a tenere viva l’attenzione sul tema del terremoto e sulla necessità che queste terre tornino al più presto alla normalità. È questo lo sforzo che gli amici di Visso stanno compiendo, tenendo accesa la luce e invitando tutta quella gente che amava e ama questo splendido paese a tornarci, per godere della sua bellezza e accoglienza e aiutarlo a tornare a vivere.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.